Austerity: L’Inps ha deciso di annullare le visite fiscali d’ufficio per i dipendenti pubblici

05.05.2013 11:41

Niente più visite a domicilio per le assenze a causa di malattia dei lavoratori impiegati in aziende ed enti pubblici. I medici di famiglia non ci stanno: “Mille di noi saranno licenziati e in più si favorisce l’assenteismo”

Le misure di Austerity
Una buona notizia per tutti i “fannulloni” degli enti pubblici. L’Inps ha deciso di annullare le visite fiscali d’ufficio per verificare le assenze per malattia in aziende ed enti pubblici.
La decisione sarebbe necessaria per risparmiare sul bilancio 2013, come previsto dalla legge di stabilità. Un taglio che fa protestare i medici di famiglia della Fimmg, secondo cui la decisione non farà altro che favorire un nuovo boom di assenteisti, e che potrebbe comportare il licenziamento di mille medici.
L’Inps ha deciso la temporanea sospensione delle visite mediche di controllo disposte d’ufficio dall’Istituto. La Fimmg esprime il suo forte dissenso nei confronti del provvedimento, sostenendo che in poche settimane verificheremo un importante aumento delle assenze per malattia e quindi una spesa ben superiore rispetto a quanto l’Istituto investe in un anno per le visite mediche di controllo d’ufficio.
“Questa decisione porterà, inoltre, al sostanziale licenziamento di circa mille medici in servizio da decenni” afferma Petrone della Fimmg, sostenendo che le visite mediche di controllo Inps richieste dall’Istituto hanno rappresentato un punto di forza nella lotta all’abuso dell’assenteismo di malattia. Per questo motivo, chiederanno un incontro urgente con la dirigenza dell’Inps e con il ministro del Lavoro, riservandosi di informare anche la Corte dei Conti di ciò che si profila come un “errore perfetto”.
L’istituto spende ogni anno cinquanta milioni di euro per le visite fiscali d’ufficio, però fa notare Petrone, “basta che ci sia un aumento dello 0,1% di assenze per malattia per far perdere 100 milioni di euro”. [1]
I medici hanno ricevuto una circolare dall’Inps dal titolo “Temporanea sospensione delle procedure relative alle visite mediche di controllo”, in cui si spiega la misura di contenimento della spesa, e si prescrive la sospensione delle visite mediche di controllo inviate d’ufficio dall’istituto, ferma restando ovviamente la possibilità che a decidere la visita, e ad accollarsene i costi, sia l’azienda.
[1] Fonte: http://www.today.it/cronaca/inps-annulla…

Rassegna News e Redazione a cura dell'Avv. Gabriella Filippone

SITO IN COSTRUZIONE

Avvocati e reputazione sul web: studi legali italiani ancora indietro Reputazione “online” dei maggiori studi legali nazionali: solo 3 sono sufficienti La reputazione goduta in rete dagli studi legali italiani non corrisponde a quella ‘fisica’. Questo è quanto emerge con maggiore evidenza dai...
Gli avvocati lombardi sono i più ricchi del paese. Ai legali lombardi il record di ricchezza. Tra i ricchi a "piangere" sono i giovani: gli avvocati con meno di 29 anni guadagnano il 22% in meno della media regionale. Anche tra loro vi sono forti differenze tra sessi e generazioni. I ricchi a...
di Avv. Gabriella Filippone - Il premier Enrico Letta -come anche altri politici- ha chiesto pubblicamente un abbassamento dei toni ed una riconciliazione, considerando  la possibile rilevanza penale di certe esternazioni, giudicate dal premier inaccettabili.  In questi tempi di...
Dove trovare la PEC delle società ? Le società devono obbligatoriamente avere un indirizzo di posta elettronica certificata (la PEC). Si può accedere agli indirizzi delle società in modo semplice e gratuito:  entra nel sito del Registro delle Imprese  ed utilizza l'apposita maschera...
La Corte di Cassazione, con sentenza n. 33518/12, ha stabilito che lo studio della guardia medica può considerarsi “privata dimora” ai sensi dell’art. 614 c.p. nel caso in cui un uomo di notte s’introduca con inganno nei locali della Guardia Medica e tenti di violentare la dottoressa di turno. Il...
Prime applicazioni della riforma forense entrata in vigore lo scorso mese di febbraio 2013. Con le nuove disposizioni l’avvocato può sostituire un collega in udienza anche senza delega scritta. L’art. 14 della legge 274/12, al secondo comma statuisce: «Gli avvocati possono farsi sostituire da altro...
L’Assemblea Nazionale francese, nella seduta del 23 aprile 2013, ha definitivamente approvato la legge che riconosce i matrimoni tra persone dello stesso sesso (Projet le Loi ouvrant le mariage aux couples de personnes de même sexe). La legge è composta da 22 articoli e contiene disposizioni...